ORGANIZZAZIONE

Davide Sacco

saccoNasce a Torre del Greco (Na) il 3 dicembre 1990. Fin da piccolo studia pianoforte e tamburi. Si diploma all’I.C.R.A. Project di Michele Monetta come Mimo / Attore (lirico-concertistico) e si laurea in Arti e storie dello spettacolo all’Università La Sapienza di Roma.
Dopo essere stato l’aiuto regista di importanti registi come Massimo Popolizio, Geppy Gleijeses, Tato Russo, Lello Arena, Livio Galassi, Vincenzo Cerami, Gigi Savoia, Luciano Melchionna, Maurizio Battista, Luigi Russo e altri, affronta lui stesso il ruolo di regista sia nelle teatralizzazioni Ritorno al Medioevo, sia nel festival da lui stesso creato Le stanze dell’arte, sia in altri spettacoli di cui è anche autore: I fiori del male, Piccolo e squallido carillon metropolitano,Condannato a morte – the punk version. Quest’ultimo, patrocinato da Amnesty International e dal Giffoni Film Festival, ha ottenuto anche il prestigioso riconoscimento Costiera d’Amalfi – Naples in the world.
Ha diretto anche altri spettacoli di drammaturgia classica e contemporanea. Cura, per il Teatro Parioli di Roma, il progetto: Grammatiche teatrali – percorsi sull’educazione dello spettatore.
Realizza ed espone in tutta Italia maschere della commedia dell’arte in cuoio e cartapesta.

Ilaria Ceci

Nacecisce a Roma il 7 agosto 1993. Dal 2004 al 2009 frequenta l’Accademia Nazionale di Danza. Si diploma al Liceo Classico con punteggio di 100/100. Studia Scrittura Creativa con Cinzia Tani. Nel 2012 vince il Certamen Augusteum Taurinense e vari concorsi letterari tra cui “Carabinieri in Giallo”, concorso ufficiale dell’Arma, dal quale ottiene anche la pubblicazione nei Gialli Mondadori. Frequenta il dipartimento di Studi Storico-religiosi all’Università La Sapienza di Roma. Nel 2013 ha firmato l’appendice nel saggio “Mia per sempre” di Cinzia Tani (Mondadori). Pubblica il suo primo romanzo con la Pilgrim Edizioni nel 2014 “Sacrificium”. Studia Recitazione presso il Teatro Vittoria con Stefano Messina e vince la borsa di studio per l’Accademia Teatron Professionisti dello Spettacolo (direzione artistica di Vito Caporale) per l’anno accademico 2013/2014. Dal 2013 è presidente dell’Associazione Culturale Ingranaggi. E’ autrice e attrice in varie produzioni teatrali, tra cui “Ritratti”, selezionato alla Rassegna Noir del Teatro Sala Uno, e “Istruzioni per l’uso”,  finalista alla rassegna “Salviamo i talenti – Premio Attilio Corsini” del Teatro Vittoria. Ha recitato in alcuni videoclip e spot realizzati dall’Associazione Culturale Salenzia.
Dal 2015 cura l’amministrazione e l’organizzazione per Avamposto Teatro

Marta Scandorza

foto profilo sitonasce ad Alatri (FR) il 10 marzo 1983 , appassionandosi sin da bambina alla lettura e all’arte in qualsiasi sua declinazione.

Frequenta il liceo classico Conti Gentili del suo paese e dopo il diploma si iscrive alla facoltà di Lettere della Sapienza, frequentando dapprima la triennale in Letteratura, Musica e Spettacolo e poi la specialistica in Critica Letteraria.
Segue il Corso per redattori editoriali Oblique Studio, esperienza che le cambia la vita e che le facapire cosa vuole fare davvero da grande. Si iscrive infatti al corso con l’idea di voler lavorare in una redazione, ma si rende conto, all’atto pratico, che il lavoro di redazione la annoia, mentre quello di ufficio stampa la diverte da morire.
Dopo lo stage alla Sandro Teti Editore, viene assunta dalla casa di produzione e distribuzione cinematografica Minerva Pictures, dove per circa quattro anni si occupa della comunicazione e dell’organizzazione di eventi e festival cinematografici. Viene poi assunta presso la Ornato Comunicazione, ufficio stampa per il cinema e lo spettacolo, portando avanti nel frattempo diverse collaborazioni da freelance. Terminata quell’esperienza, decide di dedicarsi a 360 gradi alla propria carriera da libera professionista, iniziando a gestire l’ufficio stampa del Salauno Teatro e fondando insieme alla collega e amica Francesca Romana Maruotti l’agenzia di comunicazione F/M PRESS, che da due anni si occupa di comunicazione e organizzazione di eventi, quasi esclusivamente culturali.
Luisa Banfi

IMG_8733Nasce a Monza il 23 Giugno del 1994. Si diploma al Liceo Classico con punteggio di 100/100. Nel 2010 incontra la regista Tiziana Sensi, con la quale inizia i suoi studi teatrali. Per la regia di Sensi è attrice dal 2011 in Condominio Occidentale, spettacolo prodotto dalla TeArca Onlus, premiato con l’Alta medaglia dal presidente Napolitano; È inoltre assistente alla regia nel 2013 per l’Installazione 1522 contro la violenza sulle donne, nella piazza di Montecitorio. Si iscrive agli studi della facoltà di Roma Tre, laurea in DAMS – teatro musica e danza. È vicepresidente dell’Associazione Culturale Ingranaggi, fondata nel 2013. Nell’Aprile 2014 incontra Marilù Prati, per la cui regia sono lo spettacolo La fondazione della città – manifesto architettonico di Renato Nicolini e la rassegna romana de Il meraviglioso urbano. Compare tra le 150 voci che al teatro Palladium hanno partecipato alla lettura di Cent’Anni di Solitudine di Marquez con la regia di Maria Rosaria Omaggio e Juan Diego Puerta Lopez. Partecipa alla produzione del festival Made in Jail – teatro e carcere nel Dicembre 2014 con la prof.ssa Valentina Venturini, insegnante di storia del teatro di Roma Tre. Nel 2015 è attrice nella commedia di Harold Pinter Party Time, regia di Marianna Galloni.

Alessio Rizzitiello

Alessio_Rizzitiello_1nasce a Latina il 21 Dicembre 1983, Intraprende percorsi formativi teatrali con diversi insegnanti e maestri, come attore e Aiuto Regia.  Nel 2004/05 frequenta 1 anno presso la scuola internazionale di recitazione “Circo a Vapore” di Roma. Diplomato nel 2008 presso la scuola privata di recitazione “Auroville” di Augusto Zucchi.  Insegnanti: Augusto Zucchi, Paola Maffioletti, Paolo Giuranna. Seguono stage con: Andrea Tidona , Francesco Sala , Viola Pornaro ,Francesco Pampiglione, Antonio Viviani, Carla Cassola , Elena Polich.  Nello stesso anno organizza per la città di Latina il festival “Teatro in Città”.
Nel 2009 partecipa ad  “ArgotMentando” – Progetto di formazione teatrale promosso dal Teatro Argot Studio, con il patrocinio del Comune di Roma.  Insegnanti: Maurizio Panici – Roberto Latini – Ilaria Drago. Nel 2010 Laboratorio con Fabrizio Arcuri (Accademia degli Artefatti); nel 2010  con Emma Dante presso la sede della compagnia (Vicaria-Palermo); Laboratorio “Corpo Morto” con Elvira Frosini e Daniele Timpano -progetto “Perdutamente” (Teatro India – Roma): sempre con loro,  collaboratore nei progetti collaterali allo spettacolo “Zombitudine” per RomaEuropaFestival 2014.
Per il teatro scrive e rappresenta come prima opera “Scacco alla regina”, commedia messa in scena nel 2006. Seguono tra il 2010 e 2012 “Una poliglotta Storia” (corto teatrale che Schegge d’Autore 2011 premia per la migliore giovane regia), Don’t Try – Omaggio a Bukowsky, Vestirsi di Bianco , Déjà-vu – Diario di Bordo di uno Sconosciuto (spettacolo tratto da un raccolta di poesie pubblicata da Ensemble Edizioni). Attualmente lavora come autore, regista e attore.

Carlo Mangiafesta